Sollecitazione di offerte irrevocabili migliorative per acquisto di Immobile – Lotto 90 “FRAZIONE DI IMMOBILE AL SECONDO PIANO ALL’INTERNO DELL’INTERVENTO DENOMINATO EX ITALCEMENTI A GENOVA”

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO
DIREZIONE GENERALE PER LA VIGILANZA SUGLI ENTI,
IL SISTEMA COOPERATIVO E LE GESTIONI COMMISSARIALI
DIVISIONE VI
Viale Boston n. 25 – 00144 Roma

Coopsette Società Cooperativa in L.C.A.
D.M. 30 ottobre 2015 n. 541/2015

Sollecitazione di offerte irrevocabili migliorative per acquisto di Immobile

Il sottoscritto dottor Giorgio Pellacini, in qualità di Commissario Liquidatore della procedura Coopsette Società Cooperativa in L.C.A., dichiarata con D.M. 30 ottobre 2015 n. 541/2015 in G.U. Serie generale n. 263 dell’11 novembre 2015 (“Coopsette”), comunica di aver ricevuto, una proposta di acquisto irrevocabile e cauzionata avente ad oggetto l’acquisto di :

Lotto 90 : “FRAZIONE DI IMMOBILE AL SECONDO PIANO ALL’INTERNO DELL’INTERVENTO DENOMINATO EX ITALCEMENTI A GENOVA”

Trattasi di porzione di fabbricato in corso di costruzione a destinazione commerciale e produttiva, attualmente allo stato grezzo, posta al secondo piano del complesso immobiliare “Polo Ponte Carrega” sito in Comune di Genova, località Lungobisagno, via Ponte Carrega, la porzione in oggetto attualmente distinta nel vigente Catasto Fabbricati del predetto Comune, Sezione di Genova, come segue:
– Sez. Urb. BAV ,Foglio 41, Particella 1710 subalterno 74, via Ponte Carrega SNC, Piano 2, Categoria in corso di costruz.;
– Sez. Urb. BAV, Foglio 41, Particella 1710, subalterno 61, Via Ponte Carrega SNC, Piano 1 Categoria F/4;
– Sez. Urb. BAV, Foglio 41, Particella 1710 subalterno 64, via Ponte Carrega SNC, Piano 2, Categoria in corso di costruzione;
La porzione di fabbricato in oggetto ha una superficie complessiva di circa mq 11.800,00 a destinazione prevalentemente produttiva/magazzino e di cui una minore superficie a destinazione commerciale di circa mq 530.
Nella offerta e nel relativo prezzo è compresa la proporzionale quota di comproprietà sugli enti del complesso edilizio comuni per legge, titolo, uso e destinazione ed in genere su tutti gli enti o impianti da ritenersi comuni ai sensi dell’art. 1117 C.C.
Il complesso immobiliare si sviluppa su quattro piani: il piano terra è occupato dall’attività Bricoman, il primo piano è completato per l’attività Sogegross sul lato est, sul lato ovest insiste un ‘area completata per il Parcheggio coperto di Bricoman tra le due aree finite c’è un ampio corpo con insediato Iperbimbo , bar e altra; il secondo piano (oggetto dell’offerta), è completamente al grezzo ed è nella disponibilità di Coopsette soc. coop. in LCA; il terzo piano compresi i piazzali e i porticati è di proprietà di una concessionaria di auto.
L’immobile è posto in vendita nella consistenza indicata nella perizia di stima redatta dal Geom. Cismo Bonvicini.
Ulteriori informazioni sul complesso immobiliare:
a) nel complesso immobiliare esiste un rio tombinato ed una copertura carrabile del rio, di proprietà demaniale, e pertanto oggetto di concessione onerosa, a suo tempo distinti nel Catasto Terreni del Comune di Genova alla Sez. 5, Foglio 41, Mappali 1708 di are 4.38 (il rio tombinato) e 1711 di are 2.42 (la copertura carrabile del rio) e nel Catasto Fabbricati del medesimo Comune, Sezione di Genova, alla Sezione BAV, Foglio 41, Mappali 1708 e 1711;
b) il complesso immobiliare è interessato da servitù di passaggio di linea elettrica aerea, così come previsto nella scrittura privata tra ENEL e Italcementi S.p.A. (dante causa di “COOPSETTE SOCIETA’ COOPERATIVA”) del 31 ottobre 1969, registrata a Genova il 13 novembre 1969 Prot. 26303/I.
c) il complesso immobiliare è interessato da:
– servitù a favore di A.M.G.A. S.P.A., ora Iren acqua gas S.p.A., per l’attraversamento in sottosuolo di condotte, costituite con atto a ministero del Notaio Rosa Voiello in data 9 giugno 2004, Rep. n. 74146, trascritto a Genova in data 14 settembre 2004 al n. 26693 di R.P.;
– servitù di passo pedonale costituita a carico del parcheggio di cui al subalterno 41 (ora parte del subalterno 66) della Particella 1710 e a favore dell’unità immobiliare di cui al subalterno 62 della Particella 1710, con atto a ministero del Notaio Paolo Lizza in data 17 marzo 2015, Rep. n. 98235/33878, registrato a Genova 1 in data 23 marzo 2015 al n. 4277 Serie 1T, trascritto a Genova in data 24 marzo 2015 al n. 5032 di R.P.;
– servitù inamovibile di elettrodotto per cabina elettrica costituita con scrittura privata autenticata nelle firme dal Notaio Enrico Bigi in data 9 aprile 2015, Rep. n. 111706, dal Notaio Paolo Lizza in data 9 aprile 2015, Rep n. 98318 e in data 10 aprile 2015, Rep. n. 98324/33953, registrata a Genova 1 il 5 maggio 2015 al n. 66652, ivi trascritta in data 6 maggio 2015 ai numeri 7928, 7929, 7930, 7932 e 7933 del registro particolare.
d) Il complesso immobiliare è regolato da Convenzione Urbanistica di cui all’atto a ministero del Notaio Piero Biglia di Saronno di Genova in data 4 luglio 2012, Rep. n. 36671/26312, registrato a Genova 1 il 9 luglio 2012 al n. 10841, Serie 1T, ivi trascritto in data 10 luglio 2012 al n. 15991 di R.P..
2 ) PARTECIPAZIONE SOC. CONSORTILE “POLO PONTE CARREGA S.C.A R.L.” : in particolare trattasi della connessa quota proporzionale – alla consistenza dell’Immobile- di partecipazione al capitale sociale della Società consortile a responsabilità limitata denominata “Polo Ponte Carrega s.c.a r.l.” , capitale sociale euro 10.000,00 con sede in Genova, Via Angelo Scarsellini n. 62 Genova, avente per oggetto la gestione del condominio, di seguito definita “Partecipazione”.
La suddetta proposta prevede per l’acquisto dell’Immobile il corrispettivo di euro 3.100.000,00 (tremilionicentomila/00) al netto dell’IVA e oneri fiscali di legge, di seguito definito “Prezzo Immobile” e per il connesso acquisto della Partecipazione il corrispettivo pari al valore nominale, di seguito definito “Prezzo Partecipazione”, da corrispondersi contestualmente alla stipula del contratto definitivo di compravendita.
Ciò premesso Coopsette, in forza del provvedimento autorizzativo ex articolo 210 della Legge Fallimentare Prot. n.0053806 del 01-03-2022, sollecita con la presente offerte migliorative unilaterali debitamente cauzionate, in aumento rispetto al Prezzo dell’Immobile attribuito nella suddetta proposta.
Gli interessati a formulare offerte dovranno comunicare per iscritto al Commissario Liquidatore dottor Giorgio Pellacini, esclusivamente a mezzo Posta Elettronica Certificata all’indirizzo lca541.2015reggioemilia@pecliquidazioni.it entro le ore 24.00 del 22 aprile 2022, la propria offerta irrevocabile migliorativa, completa di tutte le generalità dell’offerente e redatta nei termini sotto indicati nel paragrafo “CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE ALLA VENDITA”. A garanzia dell’impegno assunto, l’offerente dovrà depositare una cauzione, da versare secondo le modalità descritte in seguito nel paragrafo “CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE ALLA VENDITA”. La predetta cauzione dovrà essere pari all’importo del 15% del prezzo offerto sul conto corrente acceso da Coopsette s.c. in LCA presso
Emil Banca – Credito Cooperativo – Società Cooperativa
Fil. Reggio Nell’Emilia – Via Adua
Iban: IT75 R070 7212 8050 0000 0102 637
e dovrà essere indicata, quale causale del bonifico, la seguente dicitura: “Cauzione per la partecipazione alla gara per l’acquisto di “Lotto n.90 – Frazione di Immobile al secondo piano dell’intervento Ex Italcementi – Genova ”.
Qualora Coopsette riceva, entro il predetto termine, offerte valide, è prevista l’effettuazione di una gara avanti al Notaio, estesa all’offerente originario, sulla base dell’offerta più alta, con aggiudicazione al miglior offerente. . Nel caso di più offerte validamente ammesse, al fine di individuare il migliore offerente, si procederà nella medesima sede ad una gara al rialzo (rialzo minimo non inferiore all’1% del Prezzo dell’Immobile). Allorché siano trascorsi 2 (due) minuti dall’ultima offerta senza che ne segua un’altra maggiore l’aggiudicazione avverrà a favore del migliore offerente.

1. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE ALLA VENDITA
1.1. Secondo il modulo di offerta di acquisto allegato, le offerte irrevocabili migliorative – dovranno riportare:
i) il Prezzo Offerto;
ii) “Lotto n.90 – Frazione di Immobile al secondo piano dell’intervento Ex Italcementi – Genova ”.
iii) se formulate da persone fisiche: nome, cognome, luogo e data di nascita, residenza, codice fiscale dell’offerente, specifica del regime patrimoniale (se coniugato);
se formulate da persone giuridiche ed Enti di qualsiasi tipo: denominazione o ragione sociale, sede legale, codice fiscale e partita IVA della Società/Ente, generalità, codice fiscale, residenza e qualità del soggetto che sottoscrive la domanda per conto della Società/Ente.
Nel caso in cui l’offerta sia sottoscritta da un procuratore vanno indicate anche le generalità e il codice fiscale di tale procuratore. L’offerta dovrà altresì indicare un domicilio, se diverso dalla residenza/sede legale, nonché un indirizzo mail o PEC cui potranno essere trasmesse le comunicazioni relative alla gara.

iv) indipendentemente dal soggetto, l’offerta dovrà, in ogni caso, contenere le seguenti dichiarazioni, a pena di inammissibilità della stessa:
a) dichiarazione di conoscere che l’immobile è posto in vendita nella consistenza indicata nella perizia di stima redatta dall Geom. Cismo Bonvicini ;
b) dichiarazione “di aver preso conoscenza e di accettare incondizionatamente le prescrizioni riportate nell’avviso di gara”;
c) dichiarazione “di aver preso conoscenza e di accettare integralmente la situazione di fatto e di diritto dell’Immobile”;
d) dichiarazione “di aver preso conoscenza e di accettare che l’offerta presentata è comunque vincolante, valida ed irrevocabile per un periodo di 120 (centoventi) giorni successivi a quello dello svolgimento della gara;
e) dichiarazione “di aver preso conoscenza e di accettare che qualsiasi onere, costo e spesa (incluse IVA, imposte, tasse e spese notarili) relativi alla vendita saranno totalmente a carico dell’acquirente”;
f) dichiarazione “di aver preso conoscenza e di accettare la condizione che, in caso di aggiudicazione, la mancata sottoscrizione entro 120 giorni dall’aggiudicazione del contratto di compravendita per fatto dell’aggiudicatario, comporterà la decadenza da ogni diritto e la conseguente perdita della ripetizione del deposito cauzionale infruttifero”;
g) dichiarazione “ di aver preso conoscenza e di accettare che il prezzo è da corrispondersi contestualmente alla stipula del contratto definitivo di compravendita;
h) (per le persone fisiche) dichiarazione “di non essere soggetto ad amministrazione di sostegno e di non trovarsi in stato di interdizione giudiziale, legale o di inabilitazione e di non essere incorso nel divieto di concludere contratti con pubbliche amministrazioni”;
(per le persone giuridiche o Enti di qualsiasi tipo) dichiarazione “che l’impresa/Società/Ente che rappresento non si trova in nessuna condizione che comporti il divieto di concludere contratti con pubbliche amministrazioni”;
v) le offerte dovranno essere accompagnate dai seguenti documenti:
a) fotocopia di documento di identità del sottoscrittore della domanda in corso di validità;
b) procura speciale in originale o copia autenticata (solo se occorre e salvo che sia iscritta nel registro delle imprese e risulti dal certificato di cui al successivo punto c);
c) (solo per i soggetti diversi dalle persone fisiche) Certificato di iscrizione al Registro delle Imprese, in carta semplice, di data non anteriore a 3 (tre) mesi da quella prevista per l’esperimento dell’asta, nel caso di impresa/Società soggetta ad iscrizione, ovvero, in caso di soggetto non iscritto nel medesimo registro, copia, non autenticata, dell’atto da cui risulti il conferimento dei poteri di rappresentanza al soggetto sottoscrittore della proposta e la necessaria delibera di attribuzione dei poteri per presentare l’offerta e di partecipare all’eventuale gara in caso di più offerenti.
1.2. Le informazioni sul regime fiscale a cui sono assoggettate le vendite (imposte di trasferimento, agevolazioni, ecc.…) saranno fornite dal Commissario Liquidatore o da suo incaricato.
1.3. Tutte le spese, tasse ed imposte (escluso solo le tasse di cancellazione delle ipoteche inscritte a carico dell’immobile) sono a carico dell’aggiudicatario del lotto.
1.4. Saranno a carico dell’acquirente tutti gli oneri di accatastamento, frazionamento e rilascio del certificato di agibilità dell’Immobile oggetto di compravendita se necessari.
1.5. Le cessioni avvengono nello stato di fatto e di diritto, anche urbanistico, in cui gli immobili si trovano, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive. Le vendite sono a corpo e non a misura (eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo).
1.6. Le cessioni non sono soggette alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potranno essere revocate per alcun motivo: l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni.
1.7. Le eventuali iscrizioni ipotecarie e le trascrizioni pregiudizievoli gravanti sui beni saranno cancellate successivamente alla vendita ai sensi dell’art. 5 L. 400/1975.
1.8. La cauzione, come sopra indicata dovrà essere accreditata, con data valuta beneficiario antecedente alla data del 22 aprile 2022 Si precisa che il deposito cauzionale è infruttifero e che, quindi, non sono dovuti interessi da parte di Coopsette.
1.9. In caso di aggiudicazione, la mancata sottoscrizione entro 120 giorni dall’aggiudicazione del contratto di compravendita per fatto dell’aggiudicatario, comporterà la decadenza da ogni diritto e la conseguente perdita della ripetizione del deposito cauzionale infruttifero.

2. DISCLAIMER
Il presente avviso non costituisce proposta contrattuale né offerta al pubblico ai sensi dell’art. 1336 c.c.. Esso inoltre non comporta per la Procedura di LCA e per i suoi organi alcun obbligo o impegno di alienazione nei confronti di eventuali offerenti fino al momento della comunicazione della definitività dell’aggiudicazione, né farà sorgere alcun diritto per gli aggiudicatari o per altri soggetti, ivi incluso il pagamento di intermediazioni o oneri di consulenza.
La Procedura di LCA, si riserva il diritto, a proprio insindacabile giudizio e senza obbligo di motivazione, di sospendere, concludere anticipatamente o modificare la presente procedura, senza concedere agli interlocutori alcun diritto a rimborsi o risarcimento a eccezione della ripetizione di somme eventualmente versate o di garanzie prestate.

3. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I dati personali saranno trattati ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 13, del Regolamento UE 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali.

4. FORO COMPETENTE
Qualsiasi controversia relativa all’interpretazione ed esecuzione del presente avviso di vendita ed inerente o derivante dalla relativa procedura competitiva sarà di esclusiva competenza del Tribunale di Reggio Emilia.

5. VISITE INFORMAZIONI SULL’IMMOBILE
Potranno essere effettuati sopralluoghi all’Immobile previo concordamento con la Procedura di LCA.
Maggiori informazioni potranno essere ottenute contattando:
– il Commissario Liquidatore Dott. Giorgio Pellacini o collaboratore incaricato alle aste, con studio in Reggio Emilia, Via L. Sani n. 13, e-mail coopsettelca@studiocerpel.it; ernestina.cabassi@coopsette.it; pec lca541.2015reggioemilia@pecliquidazioni.it, tel. 0522 961201 o 0522 961303.

6. ALLEGATI
Al presente Avviso di Vendita sono Allegati e considerati parte integrante dello stesso i seguenti documenti consultabili sui siti internet www.astegiudiziarie.it nonché sul sito internet www.coopsette.it:
Perizia di stima del lotto posto in vendita
Modulo di offerta di acquisto

Castelnovo di Sotto, lì 03/03/2022

Il Commissario Liquidatore
_________________________
Dottor Giorgio Pellacini

Allegato