Skip to main content
News

AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI

http://www.coopsette.it/files/coopsette/Bandoweb%20lotti%20da%20343%20a%...

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO
LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA N. 541/2015 SOC. COOP.VA “COOPSETTE”
con sede in Castelnuovo di Sotto, Via San Biagio n. 75
Commissario Liquidatore Dr. Giorgio Pellacini

AVVISO DI VENDITA DI BENI MOBILI

Il Commissario della Soc. Coop.va Coopsette in Liquidazione Coatta Amministrativa con D.M. 30/102015, in esecuzione all’autorizzazione del Ministero dello Sviluppo Economico del 08/08/2017,

Premesso
a. Che la Liquidazione Coatta Amministrativa vanta all’attivo beni mobili, costituiti in varie attrezzature industriali/autocarri, presenti nello stabilimento di Castelnuovo di Sotto (RE), Via San Biagio n. 75;
b. Che si rende necessario procedere alla vendita delle attrezzature industriali/autocarri;

Tutto ciò premesso il Commissario,
pone in vendita i seguenti beni di proprietà della Società Coop.va, invitando i soggetti interessati a presentare proposte irrevocabili di acquisto migliorative alle condizioni di cui al presente avviso di vendita, riservando gli organi della procedura di valutarne la convenienza.

1. DESCRIZIONE DEI BENI OGGETTO DI VENDITA
1.1. Beni mobili, costituiti in prevalenza da attrezzature industriali/autocarri presenti nello stabilimento di Castelnuovo di Sotto (RE), Via San Biagio n. 75, meglio descritti nella perizia 03/10/2016, che si allega.
1.2. La vendita dei beni sopradescritti avviene in lotti singoli, nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano e secondo la formula commerciale “visto e piaciuto”, senza alcuna garanzia, e pertanto si escludono espressamente, inter alia, qualsiasi garanzia per vizi, evizione, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta.
In nessun caso – di vizi, evizione, mancanza di qualità, differenze quantitative o altro – il compratore potrà pretendere dalla procedura il risarcimento di danni subiti o subendi, la restituzione del prezzo pagato o eventuali rimborsi spese.
1.3. Il venditore non sarà in grado e non sarà tenuto a fornire indicazioni sulla codifica dei beni, sulla loro provenienza e non fornirà alcuna certificazione o scheda tecnica dei beni.
2. VISIONE DEI BENI
2.1. Agli interessati è data la possibilità di esaminare il compendio posto in vendita previa prenotazione tramite il sistema automatico inserito nella scheda pubblicitaria visibile sui siti web www.astagiudiziaria.com, www.re.astagiudiziaria.com e www.benimobili.it sezione dell’IVG di Reggio Emilia.
3. PREZZO
3.1. I valori attribuiti e i prezzi base per la vendita dei beni di cui al presente avviso di vendita, sono riportati nella perizia del 03/10/2016 in ogni singola scheda, oltre la percentuale di vendita pari all’8% e IVA la cui aliquota è attualmente pari al 22%.
4. MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA VENDITA COMPETITIVA
4.1. La vendita è stata affidata all’Istituto Vendite Giudiziarie s.r.l. di Reggio Emilia che procederà alla vendita del compendio mediante gara competitiva in modalità telematica sul sito www.benimobili.it sezione dell’IVG.
4.2. La vendita si svolgerà mediante gara telematica (modello gara a tempo) accessibile dal sito www.benimobili.it sezione IVG Reggio Emilia.
4.3. Gli interessati a partecipare alla gara e a formulare offerta/e irrevocabile/i d’acquisti, devono effettuare la registrazione al sito www.benimobili.it a mezzo dell’apposita funzione attivata sul sito e costituire una caparra pari al 10% del prezzo offerto mediante:
- carta di credito (in questo caso sarà addebitata anche la relativa commissione bancaria pari all'1,50%). Le modalità del versamento e le percentuali di vendita sono stabilite dal commissionario IVG e specificate sulle singole schede descrittive sul sito www.benimobili.it sezione IVG di Reggio Emilia. Nell'ipotesi di versamento della caparra tramite carta di credito, il software autorizzerà automaticamente la persona alla partecipazione della gara, bloccando la carta per un importo pari alla percentuale richiesta in riferimento al prezzo offerto; in caso di mancata aggiudicazione, la carta di credito verrà sbloccata dal commissionario IVG entro 5 giorni lavorativi dal termine della gara senza alcun addebito.
4.4. Le iscrizioni alla gara inizieranno il giorno 22/09/2017 alle ore 12:00 e termineranno il giorno 6/10/2017 alle ore 14:30.
La gara avrà inizio il giorno 22/09/2017 alle ore 12.00 e terminerà il giorno 6/10/2017 alle ore 15.00.
L’offerta perde efficacia quando è superata da successiva offerta per un prezzo maggiore effettuata con le medesime modalità.
La gara sarà caratterizzata da un prolungamento di 5 minuti qualora pervengano offerte negli ultimi 5 minuti di gara.
4.5. L’aggiudicatario dovrà provvedere entro 5 (cinque) giorni dalla comunicazione di accettazione della proposta da parte del Commissario al pagamento del saldo del prezzo secondo le seguenti modalità:
- bonifico bancario (BENEFICIARIO: ISTITUTO VENDITE GIUDIZIARIE SRL DI REGGIO EMILIA; CODICE IBAN: IT46H0623012804000040216437 (Cariparma Ag. Via Emilia all’Angelo n. 38 R.E.).
- assegno circolare intestato a “Istituto Vendite Giudiziarie di Reggio Emilia”.
4.6. Nel caso in cui l’aggiudicatario non dovesse corrispondere il saldo prezzo entro il termine di cui al precedente punto 4.5. la procedura avrà diritto di risolvere il contratto ex art. 1456 c.c. trattenendo l’importo versato.

5. RESTITUZIONE DELLA CAPARRA
5.1. La restituzione della caparra ai soggetti non risultati aggiudicatari avverrà con le stesse modalità con le quali essa è stata versata. Per i versamenti mediante carta di credito quindi, si procederà al ripristino della piena disponibilità dell’importo sulla carta di credito entro 5 giorni lavorativi successivi al termine della gara. In caso di sopraggiunte difficoltà nell’automatico ripristino della disponibilità sulla carta di credito, il commissionario procederà alla restituzione della caparra tramite bonifico bancario (con addebito all’offerente della somma di € 0.15 per spese, salvo che per bonifici diretti a conti accesi presso Cariparma) entro 5 giorni lavorativi successivi al termine della gara.
5.2. La caparra versata dall’aggiudicatario sarà computata in conto prezzo. In ogni caso rimane fermo quanto previsto al precedente punto 4.6.

6. CONSEGNA DEI BENI E LIBERAZIONE DEI LOCALI
6.1. I beni saranno consegnati all’aggiudicatario soltanto dopo l’avvenuto integrale pagamento del prezzo e dell’Iva emergente.
6.2. L’aggiudicatario è tenuto a lasciare liberi da persone e cose i locali nei quali la merce è ricoverata entro 15 (quindici) giorni lavorativi dalla data del pagamento del saldo prezzo ed a smaltire, nello stesso termine, eventuali rifiuti che si dovessero realizzare durante le operazioni di carico e ritiro nel pieno rispetto della normativa vigente.
6.3. Qualora l’aggiudicatario non provveda alla liberazione entro 15 (quindici) giorni lavorativi per i successivi 60 (sessanta) giorni dovrà corrispondere alla procedura fallimentare un’indennità giornaliera di Euro 50,00 (cinquanta/00), e dal 61° giorno un’indennità giornaliera di Euro 100,00 (cento/00).
7. ONERI A CARICO DELL’AGGIUDICATARIO
7.1. Ogni onere, anche in tema di sicurezza sul lavoro, spesa ed obbligo per l’attività posta in essere dall’acquirente per l’asporto dei beni sarà a suo carico.
7.2. Ogni responsabilità connessa o derivante dalle attività di cui al precedente punto 7.1. è a carico dell’aggiudicatario, che esonera e libera espressamente l’IVG, il Liquidatore e la procedura Coatta Amministrativa da ogni e qualsiasi responsabilità, anche di natura risarcitoria, ivi compresa quella derivante da eventuali infortuni, nonché, a mero titolo esemplificativo, quella per eventuali furti e/o danneggiamenti di materiale e/o per danni arrecati ai beni immobili in cui si trova il compendio, agli impianti o a cose e beni di proprietà della Liquidazione o a cose o beni di terzi o a persone e comunque ogni responsabilità connessa o derivante o che possa insorgere da o in connessione con le attività descritte di cui al precedente punto 7.1..
7.3. Saranno altresì a carico dell’aggiudicatario tutte le spese, gli oneri e gli obblighi volti ad assicurare il rispetto della normativa vigente in materia di lavoro e di sicurezza sui luoghi di lavoro, così come qualsiasi altro onere, anche tributario, che dovesse rendersi necessario per perfezionare l’acquisto dei beni e lo sgombero dei locali e delle aree in cui gli stessi sono collocati.
7.4. Nel caso in cui i beni siano destinati ad essere esportati o trasferiti in altri Stati, l’aggiudicatario, a garanzia del corretto adempimento degli obblighi fiscali a carico del cessionario, sarà tenuto a costituire un deposito cauzionale supplementare corrispondente al valore dell’iva; tale garanzia sarà immediatamente restituita non appena il fallimento sarà in possesso della prova dell’avvenuta esportazione o del trasporto dei beni fuori dal territorio nazionale.
7.5. In caso di vendita di beni strumentali, prima del loro utilizzo i beni dovranno essere resi conformi ai requisiti della L. 9 aprile 2008, n. 81 e ad ogni altra normativa in materia a ciò espressamente obbligandosi l’aggiudicatario, con contestuale esonero della curatela venditrice da qualsiasi responsabilità in merito, in particolare, con espressa deroga al disposto dell’art. 23 L. 91/2008. L’aggiudicatario, nel caso di utilizzo dei beni nell’ambito di un ciclo produttivo, è obbligato per i beni soggetti a specifica normativa di legge ad adeguarli prima del loro uso secondo le disposizioni di riferimento.

8. DISCLAIMER
8.1. Il presente avviso non costituisce proposta contrattuale nè offerta al pubblico ai sensi dell’art. 1336 c.c.. Esso inoltre non comporta per la procedura liquidatoria e per i suoi organi alcun obbligo o impegno di alienazione nei confronti di eventuali offerenti fino al momento della comunicazione della definitività dell’aggiudicazione né farà sorgere alcun diritto per gli aggiudicatari o per altri soggetti, ivi incluso il pagamento di intermediazioni o oneri di consulenza.

9. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
9.1. I dati personali saranno trattati in conformità alle disposizioni della legge sulla privacy di cui al D.Lgs. 196/2003 e successive modifiche, con il solo fine della partecipazione alla procedura competitiva di cui al presente avviso di vendita, assicurando che essi non saranno né comunicati né diffusi a terzi che non abbiano un interesse diretto alla questione.

10. FORO COMPETENTE
10.1. Qualsiasi controversia relativa all’interpretazione ed esecuzione del presente avviso di vendita ed inerente o derivante dalla relativa procedura competitiva sarà di esclusiva competenza del Ministero dello Sviluppo Economico.

11. INFORMAZIONI
11.1. Maggiori informazioni potranno essere ottenute contattando:
- Il Commissario Liquidatore Dr. Giorgio Pellacini, con studio in Reggio Emilia, Via L. Sani, n. 13, e-mail garecoopsette@gmail.com;
- L’Istituto Vendite Giudiziarie s.r.l. Tel. 0522 51.31.74 (interno 1), e-mail ivgre@astagiudiziaria.com.
12. ALLEGATI
12.1. Al presente Avviso di Vendita viene allegata e considerata parte integrante dello stesso il seguente documento consultabile sui siti internet www.astagiudiziaria.com, www.re.astagiudiziaria.com, www.benimobili.it sezione dell’IVG di Reggio Emilia e www.coopsette.it:
- Allegato “A” – Perizia - inventariale.

Reggio Emilia, li 08 settembre ’17

Il Commissario LIquidartore
Dr. Giorgio Pellacini
------------------------------------------------------------------
In allegato pubblicazione del PDF completo dell'avviso con relativa perizia di stima dei beni oggetto dell'avviso

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO
LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA N. 541/2015 SOC. COOP.VA “COOPSETTE”
con sede in Castelnuovo di Sotto, Via San Biagio n. 75
Commissario Liquidatore Dr. Giorgio Pellacini

AVVISO DI VENDITA DI BENI MOBILI

Il Commissario della Soc. Coop.va Coopsette in Liquidazione Coatta Amministrativa con D.M. 30/102015, in esecuzione all’autorizzazione del Ministero dello Sviluppo Economico del 08/08/2017,

Premesso
a. Che la Liquidazione Coatta Amministrativa vanta all’attivo beni mobili, costituiti in varie attrezzature industriali/autocarri, presenti nello stabilimento di Castelnuovo di Sotto (RE), Via San Biagio n. 75;
b. Che si rende necessario procedere alla vendita delle attrezzature industriali/autocarri;

Tutto ciò premesso il Commissario,
pone in vendita i seguenti beni di proprietà della Società Coop.va, invitando i soggetti interessati a presentare proposte irrevocabili di acquisto migliorative alle condizioni di cui al presente avviso di vendita, riservando gli organi della procedura di valutarne la convenienza.

1. DESCRIZIONE DEI BENI OGGETTO DI VENDITA
1.1. Beni mobili, costituiti in prevalenza da attrezzature industriali/autocarri presenti nello stabilimento di Castelnuovo di Sotto (RE), Via San Biagio n. 75, meglio descritti nella perizia 03/10/2016, che si allega.
1.2. La vendita dei beni sopradescritti avviene in lotti singoli, nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano e secondo la formula commerciale “visto e piaciuto”, senza alcuna garanzia, e pertanto si escludono espressamente, inter alia, qualsiasi garanzia per vizi, evizione, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta.
In nessun caso – di vizi, evizione, mancanza di qualità, differenze quantitative o altro – il compratore potrà pretendere dalla procedura il risarcimento di danni subiti o subendi, la restituzione del prezzo pagato o eventuali rimborsi spese.
1.3. Il venditore non sarà in grado e non sarà tenuto a fornire indicazioni sulla codifica dei beni, sulla loro provenienza e non fornirà alcuna certificazione o scheda tecnica dei beni.

2. VISIONE DEI BENI
2.1. Agli interessati è data la possibilità di esaminare il compendio posto in vendita previa prenotazione tramite il sistema automatico inserito nella scheda pubblicitaria visibile sui siti web www.astagiudiziaria.com, www.re.astagiudiziaria.com e www.benimobili.it sezione dell’IVG di Reggio Emilia.

3. PREZZO
3.1. I valori attribuiti e i prezzi base per la vendita dei beni di cui al presente avviso di vendita, sono riportati nella perizia del 03/10/2016 in ogni singola scheda, oltre la percentuale di vendita pari all’8% e IVA la cui aliquota è attualmente pari al 22%.

4. MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA VENDITA COMPETITIVA
4.1. La vendita è stata affidata all’Istituto Vendite Giudiziarie s.r.l. di Reggio Emilia che procederà alla vendita del compendio mediante gara competitiva in modalità telematica sul sito www.benimobili.it sezione dell’IVG.
4.2. La vendita si svolgerà mediante gara telematica (modello gara a tempo) accessibile dal sito www.benimobili.it sezione IVG Reggio Emilia.
4.3. Gli interessati a partecipare alla gara e a formulare offerta/e irrevocabile/i d’acquisti, devono effettuare la registrazione al sito www.benimobili.it a mezzo dell’apposita funzione attivata sul sito e costituire una caparra pari al 10% del prezzo offerto mediante:
- carta di credito (in questo caso sarà addebitata anche la relativa commissione bancaria pari all'1,50%). Le modalità del versamento e le percentuali di vendita sono stabilite dal commissionario IVG e specificate sulle singole schede descrittive sul sito www.benimobili.it sezione IVG di Reggio Emilia. Nell'ipotesi di versamento della caparra tramite carta di credito, il software autorizzerà automaticamente la persona alla partecipazione della gara, bloccando la carta per un importo pari alla percentuale richiesta in riferimento al prezzo offerto; in caso di mancata aggiudicazione, la carta di credito verrà sbloccata dal commissionario IVG entro 5 giorni lavorativi dal termine della gara senza alcun addebito.
4.4. Le iscrizioni alla gara inizieranno il giorno 22/09/2017 alle ore 12:00 e termineranno il giorno 6/10/2017 alle ore 14:30.
La gara avrà inizio il giorno 22/09/2017 alle ore 12.00 e terminerà il giorno 6/10/2017 alle ore 15.00.
L’offerta perde efficacia quando è superata da successiva offerta per un prezzo maggiore effettuata con le medesime modalità.
La gara sarà caratterizzata da un prolungamento di 5 minuti qualora pervengano offerte negli ultimi 5 minuti di gara.
4.5. L’aggiudicatario dovrà provvedere entro 5 (cinque) giorni dalla comunicazione di accettazione della proposta da parte del Commissario al pagamento del saldo del prezzo secondo le seguenti modalità:
- bonifico bancario (BENEFICIARIO: ISTITUTO VENDITE GIUDIZIARIE SRL DI REGGIO EMILIA; CODICE IBAN: IT46H0623012804000040216437 (Cariparma Ag. Via Emilia all’Angelo n. 38 R.E.).
- assegno circolare intestato a “Istituto Vendite Giudiziarie di Reggio Emilia”.
4.6. Nel caso in cui l’aggiudicatario non dovesse corrispondere il saldo prezzo entro il termine di cui al precedente punto 4.5. la procedura avrà diritto di risolvere il contratto ex art. 1456 c.c. trattenendo l’importo versato.

5. RESTITUZIONE DELLA CAPARRA
5.1. La restituzione della caparra ai soggetti non risultati aggiudicatari avverrà con le stesse modalità con le quali essa è stata versata. Per i versamenti mediante carta di credito quindi, si procederà al ripristino della piena disponibilità dell’importo sulla carta di credito entro 5 giorni lavorativi successivi al termine della gara. In caso di sopraggiunte difficoltà nell’automatico ripristino della disponibilità sulla carta di credito, il commissionario procederà alla restituzione della caparra tramite bonifico bancario (con addebito all’offerente della somma di € 0.15 per spese, salvo che per bonifici diretti a conti accesi presso Cariparma) entro 5 giorni lavorativi successivi al termine della gara.
5.2. La caparra versata dall’aggiudicatario sarà computata in conto prezzo. In ogni caso rimane fermo quanto previsto al precedente punto 4.6.

6. CONSEGNA DEI BENI E LIBERAZIONE DEI LOCALI
6.1. I beni saranno consegnati all’aggiudicatario soltanto dopo l’avvenuto integrale pagamento del prezzo e dell’Iva emergente.
6.2. L’aggiudicatario è tenuto a lasciare liberi da persone e cose i locali nei quali la merce è ricoverata entro 15 (quindici) giorni lavorativi dalla data del pagamento del saldo prezzo ed a smaltire, nello stesso termine, eventuali rifiuti che si dovessero realizzare durante le operazioni di carico e ritiro nel pieno rispetto della normativa vigente.
6.3. Qualora l’aggiudicatario non provveda alla liberazione entro 15 (quindici) giorni lavorativi per i successivi 60 (sessanta) giorni dovrà corrispondere alla procedura fallimentare un’indennità giornaliera di Euro 50,00 (cinquanta/00), e dal 61° giorno un’indennità giornaliera di Euro 100,00 (cento/00).

7. ONERI A CARICO DELL’AGGIUDICATARIO
7.1. Ogni onere, anche in tema di sicurezza sul lavoro, spesa ed obbligo per l’attività posta in essere dall’acquirente per l’asporto dei beni sarà a suo carico.
7.2. Ogni responsabilità connessa o derivante dalle attività di cui al precedente punto 7.1. è a carico dell’aggiudicatario, che esonera e libera espressamente l’IVG, il Liquidatore e la procedura Coatta Amministrativa da ogni e qualsiasi responsabilità, anche di natura risarcitoria, ivi compresa quella derivante da eventuali infortuni, nonché, a mero titolo esemplificativo, quella per eventuali furti e/o danneggiamenti di materiale e/o per danni arrecati ai beni immobili in cui si trova il compendio, agli impianti o a cose e beni di proprietà della Liquidazione o a cose o beni di terzi o a persone e comunque ogni responsabilità connessa o derivante o che possa insorgere da o in connessione con le attività descritte di cui al precedente punto 7.1..
7.3. Saranno altresì a carico dell’aggiudicatario tutte le spese, gli oneri e gli obblighi volti ad assicurare il rispetto della normativa vigente in materia di lavoro e di sicurezza sui luoghi di lavoro, così come qualsiasi altro onere, anche tributario, che dovesse rendersi necessario per perfezionare l’acquisto dei beni e lo sgombero dei locali e delle aree in cui gli stessi sono collocati.
7.4. Nel caso in cui i beni siano destinati ad essere esportati o trasferiti in altri Stati, l’aggiudicatario, a garanzia del corretto adempimento degli obblighi fiscali a carico del cessionario, sarà tenuto a costituire un deposito cauzionale supplementare corrispondente al valore dell’iva; tale garanzia sarà immediatamente restituita non appena il fallimento sarà in possesso della prova dell’avvenuta esportazione o del trasporto dei beni fuori dal territorio nazionale.
7.5. In caso di vendita di beni strumentali, prima del loro utilizzo i beni dovranno essere resi conformi ai requisiti della L. 9 aprile 2008, n. 81 e ad ogni altra normativa in materia a ciò espressamente obbligandosi l’aggiudicatario, con contestuale esonero della curatela venditrice da qualsiasi responsabilità in merito, in particolare, con espressa deroga al disposto dell’art. 23 L. 91/2008. L’aggiudicatario, nel caso di utilizzo dei beni nell’ambito di un ciclo produttivo, è obbligato per i beni soggetti a specifica normativa di legge ad adeguarli prima del loro uso secondo le disposizioni di riferimento.

8. DISCLAIMER
8.1. Il presente avviso non costituisce proposta contrattuale nè offerta al pubblico ai sensi dell’art. 1336 c.c.. Esso inoltre non comporta per la procedura liquidatoria e per i suoi organi alcun obbligo o impegno di alienazione nei confronti di eventuali offerenti fino al momento della comunicazione della definitività dell’aggiudicazione né farà sorgere alcun diritto per gli aggiudicatari o per altri soggetti, ivi incluso il pagamento di intermediazioni o oneri di consulenza.

9. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
9.1. I dati personali saranno trattati in conformità alle disposizioni della legge sulla privacy di cui al D.Lgs. 196/2003 e successive modifiche, con il solo fine della partecipazione alla procedura competitiva di cui al presente avviso di vendita, assicurando che essi non saranno né comunicati né diffusi a terzi che non abbiano un interesse diretto alla questione.

10. FORO COMPETENTE
10.1. Qualsiasi controversia relativa all’interpretazione ed esecuzione del presente avviso di vendita ed inerente o derivante dalla relativa procedura competitiva sarà di esclusiva competenza del Ministero dello Sviluppo Economico.

11. INFORMAZIONI
11.1. Maggiori informazioni potranno essere ottenute contattando:
- Il Commissario Liquidatore Dr. Giorgio Pellacini, con studio in Reggio Emilia, Via L. Sani, n. 13, e-mail garecoopsette@gmail.com;
- L’Istituto Vendite Giudiziarie s.r.l. Tel. 0522 51.31.74 (interno 1), e-mail ivgre@astagiudiziaria.com.

12. ALLEGATI
12.1. Al presente Avviso di Vendita viene allegata e considerata parte integrante dello stesso il seguente documento consultabile sui siti internet www.astagiudiziaria.com, www.re.astagiudiziaria.com, www.benimobili.it sezione dell’IVG di Reggio Emilia e www.coopsette.it:
- Allegato “A” – Perizia - inventariale.

Reggio Emilia, li 08 settembre ’17
Il Commissario Liquidatore Dr. Giorgio Pellacini